Percorso

Attività SOS Debiti

Premessa

L’Associazione SOS Debiti intende offrire agli abitanti del Canton Ticino una consulenza sulla situazione finanziaria dei richiedenti in relazione ai debiti contratti.

La consulenza sui debiti inizia dal bilancio familiare

Quanto denaro entra, quanto ne esce?

Il primo passo della consulenza è l’allestimento del bilancio mensile in base alle entrate (stipendio, rendite, ecc) in relazione alle spese correnti. Il primo incontro serve per comprendere il motivo che ha causato l’indebitamento, stabilire le entità delle uscite, verificare le eccedenze e comprendere dove sia possibile un eventuale ridimensionamento dei costi cercando di ristabilire un corretto equilibrio fra le entrate e le uscite.

Cosa succederebbe se arrivasse l’Ufficio Esecuzione?

Quando viene pignorato lo stipendio, il budget viene portato al minimo vitale stabilito dalla legge, e crea inevitabilmente nuovi debiti. Il minimo tiene conto unicamente delle spese di prima necessità quali alimentazione, affitto, casse malati, spese mediche importanti. Il resto delle spese correnti viene tralasciato.
Il confronto con tale minimo di sopravvivenza rappresenta un vero choc per quegli utenti che si ritrovano a vivere l’esperienza del pignoramento di stipendio e mostra loro chiaramente come si prospetta il futuro, se la questione dei debiti non viene affrontata in modo attivo.

La consulenza sui debiti inizia con una tregua

Durante la fase di accertamento della situazione debitoria, SOS Debiti invita perciò i creditori a non intraprendere o a non proseguire i propri tentativi di incasso. Se necessario, una sospensione formale (moratoria) può essere imposta dal giudice nell’ambito di una procedura di appuramento bonale di concordato giudiziario.

Consulenza sui debiti significa inventario dei debiti

Accanto alla discussione sul budget, viene accertata l’entità reale dell’indebitamento. I crediti dubbi vengono sottoposti a una verifica giuridica, mentre i precetti esecutivi prescritti vengono cancellati tramite una richiesta agli uffici competenti.

Le dichiarazioni d’imposta in sospeso devono essere compilate e inoltrate all’Ufficio Tassazione per tempo. Si potrebbe ottenere una proroga e allestire noi stessi la dichiarazione.

Importante è essere puntuali sui pagamenti che noi definiamo prioritari quali i premi di cassa malati, affitto, medici, tasse e contributi AVS.


Consulenza sui debiti significa confrontarsi con domande spiacevoli

La consulenza sui debiti può toccare dei problemi di dipendenza da sostanze, da fattori relazionali, disoccupazione prolungata che ha causato disagi famigliari quali separazioni e divorzi.

Per noi è importante stabilire le cause dell’indebitamento al solo scopo di cercare una soluzione adeguata alla situazione attuale, senza alcun giudizio sulle motivazioni fornite.

Possibilità di risanamento dei debiti

Concordato extragiudiziario

Affinché il concordato extragiudiziario abbia successo, è importante che ogni creditore sia disposto a ridurre la propria pretesa a una misura tale che l’economia domestica riesca a farle fronte.
SOS Debiti garantisce che tutti i creditori in linea di principio vengano trattati allo stesso modo. Una diversità di trattamento è ammessa solo quando tutti i creditori ne sono stati informati e sono d’accordo di accettarla.

Concordato giudiziario

In certi casi il concordato giudiziario può sopperire al consenso rifiutato da singoli creditori.
La procedura è regolata dalla legge.

Risanamento

La nostra associazione assume concordati extragiudiziari e agisce per conto del debitore nell’ambito di appuramenti bonali o moratorie concordatarie. Per poter procedere ad un risanamento è indispensabile poter disporre di un capitale, di solito una percentuale dell’ammontare della massa debitoria. Gli enti pubblici non sovvenzionano l’esecuzione di mandati di risanamento e accompagnamenti nei fallimenti.
E’ indispensabile che ogni richiedente disponga di una modalità di finanziamento tramite aiuti in ambito familiare, professionale o nella cerchia di amici.

Fallimento

La nostra associazione consiglia il fallimento, soltanto quando questa scelta comporta un chiaro sollievo per l’economia domestica sovra indebitata e assicura un consolidamento della situazione.
Il fallimento non risana i debiti, che continuano a sussistere, seppure “congelati”. Per poter procedere alla richiesta di fallimento occorre anticipare alla pretura competente un importo di circa franchi 3'000 (dipende dalla pretura).

 

Membro dell'associazione mantello Schuldenberatung Schweiz

  



Donatore